Single Blog Title

This is a single blog caption

Impresa del Nola: espugnato il Partenio-Lombardi

L’incornata di Gennaro Esposito al 39′ di Avellino – Nola abbatte il tabù del Partenio-Lombardi. Neanche il Nola più forte della storia, sotto la presidenza Nusco, 23 anni fa, riuscì in una simile impresa. Che per i colori bianconeri vale molto di più del primo turno di Coppa Italia di Serie D (prossima sfidante: il Sorrento).

Dopo un secondo tempo in trincea, 98 minuti di emozioni allo stato puro, davanti ad oltre 2500 tifosi, di cui 400 nolani, ed una curva biancovere praticamente stracolma, la “banda di incoscienti” al servizio dell’irpino Liquidato ha scritto una pagina indelebile della storia bianconera.

Liquidato in sala stampa: “Sono fiero dei miei ragazzi“. Nola di più.

TABELLINO

Marcatori: 40′ pt Esposito G.

Avellino (4-4-2): Lagomarsini; Nocerino (33′ st Mentana sv), Morero, Dondoni, Scarf; Ciotola, Acampora (20′ st Matute), Buono (1′ st Gerbaudo), Totaro; Ventre (1′ st Tompte), Sforzini (13′ st De Vena).

A disp.: Bruno, Mikhaylovskiy, Patrignani, Urbanski. All.: Graziani.

Nola (4-1-4-1): Gragnaniello, Lippiello (8′ st Paradisone), Pepe, Varriale (29′ st Del Prete S.), Lenci; Olivieri; Del Prete, Colarusso (24′ st Esposito Lauri), Vaccaro (31′ st Falanga), Tagliamont; Esposito G. (38′ st Stoia).

A disp.: Capasso, Madonna, Gioventù, Sare. All.: Liquidato

Arbitro: Centi di Viterbo Assistenti: D’Ilario di Tivoli e Mattera di Roma 1.

Note: espulso al 44′ st Dondoni per somma di ammonizioni; ammoniti al 18′ pt Colarusso, 45′ pt Morero, 22′ st Dondoni, 37′ pt Tompte per gioco scorretto; angoli 10-4; recuperi 1′ pt e 6′ st; spettatori paganti 2.635.

 

Leave a Reply