Il Nola non riesce a sfondare il bunker Battipagliese; gli ospiti con il minimo sforzo conquistano l’intera posta in palio!

Un Nola gagliardo, instancabile e lottatore deve soccombere al cospetto di una Battipagliese sorniona e spenta che grazie ai lampi di Doukourè e Campione conquista l’intera posta in palio.

Una gara che vede di fronte due compagini dal passato illustre, il Nola vuole riscattarsi dopo il k.o. di Faiano la Battipagliese vuole continuare ad inseguire la seconda piazza. La gara parte con il Nola padrone del gioco e del campo, gli ospiti difendono con ordine ma restano imbrigliati nella metà campo bianconera. Alla mezz’ora il primo sussulto per il Nola con Caccia che sugli sviluppi di una punizione da pochi passi impegna Robertiello che mette in angolo. Passano 5′ ed è ancora Nola in attacco, Viviano da buona posizione calcia ma la palla sfiora il palo e si spegne a lato. Allo scadere della prima frazione è ancora Robertiello a salire sugli scudi con un grande intervento sempre su una buona conclusione di Viviano.

Nella ripresa la Battipagliese passa al primo affondo vero; Doukourè fortunato su un rimpallo calcia e supera Avino. Il Nola non accusa il colpo è continua a giocare, affonda i colpi con Viviano ed Alfieri ma le conclusioni dei centrocampisti nolani non sono precise. Spinge sempre di più il Nola, la Battipagliese difende e non riesce a ripartire ed a creare qualcosa di concreto, alla mezz’ora occasione per pareggiare per il Nola sempre con Viviano che, ben servito da Calamaio, spedisce il suo tiro di poco a lato. Quando appare chiaro che il pari sia nell’aria arriva invece clamorosamente il raddoppio degli ospiti; ripartenza delle zebrette, la palla servita a Doukourè che vede Campione al limite dell’area e lo serve, l’attaccante tira subito e supera Avino per la seconda volta. Pur accusando il colpo il Nola non molla, fino allo stremo delle forze si spinge in avanti ed allo scadere Simonetti di testa prova a riaprire la gara ma la sua conclusione finisce alta; nell’ultimo minuto di recupero arriva il penalty per il Nola per atterramento del neo entrato Pisano in area, dal dischetto va Simonetti ma complice la poca lucidità, dovuta alla enorme fatica fatta per tutta la gara, angola il tiro ma e piuttosto centrale e Robertiello intuisce e lascia la sua porta sguarnita dimostrandosi così come fu ad Eboli, in assoluto il migliore dei suoi in campo. Boccone amaro del Nola che, complice i clamorosi risultati ottenuti dalle squadra in lotta per non retrocedere, si ritrova a fare i conti con una matematica salvezza non certo ancora acquisita.

Prossimo turno MERCOLEDI 5 APRILE alle ore 16.00; i bianconeri andranno a Sorrento.

S.S. NOLA 1925: Avino, Pellini, Albertini (29’st Calamaio), Alfieri, Caccia, Esposito, Cafarelli (21’st Tounkara), Maturo, Simonetti, Viviano, Marotta (39’st Pisano). A DISPOSIZIONE: Vacchiano, D’Avanzo, Abbate, Fiume. ALLENATORE: Agovino

BATTIPAGLIESE: Robertiello, Fariello, Tarcinale, Siano, Criscuolo, Pastore, Dounkourè (41’st Giannattasio), Rago, Campione, Guerrera (25’st Cascone), Di Biase (5’st Mounard). A DISPOSIZIONE: Primadei, Viglianiello, Vitiello, Di Ruocco. ALLENATORE: Tudisco.

MARCATORI: 3’st Dounkourè, 38’st Campione.

ARBITRO: CAPORALE Alessio sezione di Abbiategrasso (MI)

ASSISTENTI: Scuotto di Frattamaggiore – Russo di Castellammare di Stabia

NOTE: Spettatori 200 circa, vendita dei tagliandi ai soli residenti di Nola. Ammoniti Simonetti e Marotta (N), Siano e Mounard (B).