A tu per tu con il D.G. De Lucia. Analisi a 360° sulle attività della squadra nolana.

La stagione del Nola entra nel vivo, a pochi giorni dal pre-ritiro il Direttore Generale dei bianconeri Alfonso De Lucia è carico e voglioso ma allo stesso tempo determinato e deciso a dare a Nola ed ai suoi tifosi una squadra degna del suo blasone.

Partiamo dalla campagna abbonamenti; “Abbiamo lanciato la nostra campagna abbonamenti, da martedi 25 saremo operativi con la consegna delle tessere è ci saranno tante novità per gli sportivi che sceglieranno di abbonarsi al Nola – racconta il D.G. – la prima è la consegna di una T-Shirt ufficiale simbolo della nostra nolanità, poi durante la stagione verranno inserite delle offerte speciali alle quali gli abbonati potranno accedervi ottenendo degli sconti favorevoli. Insomma chi si abbona al Nola 1925 non avrà solo il vantaggio di seguire la squadra ma anche quello di ottenere delle agevolazioni presso i nostri partner”.

Passiamo poi all’aspetto tecnico, che squadra sta allestendo il Nola; “Stiamo costruendo una squadra composta da calciatori di categoria e stiamo trattando calciatori di categoria superiore oltre che a giovani di prospettiva. Abbiamo contattato molti calciatori anche i cosidetti “Top Player” per questa categoria ma alcuni di questi si sono rivelati solo tali per quanto riguarda il rettangolo verde, noi sin dal principio abbiamo detto che servono prima gli uomini e poi i calciatori abbiamo subito chiuso la porta a queste trattative perchè chi viene a Nola deve venire contento e deve essere consapevole del blasone e della storia che la nostra maglia ha.”

Ultimo passaggio sulle ultime vicende che hanno tenuto banco in città: “Beh che dire, io penso che bisogna lavorare, lavorare e lavorare, in silenzio e con serietà, dobbiamo farlo noi come società, la squadra e sia i possibili o fantomatici acquirenti di questo storico nome. Le chiacchiere da bar non fanno altro che destabilizzare l’ambiente, ma noi come gruppo societario siamo forti, abbiamo l’esperienza giusta per non farci seppellire da tutte queste voci negative che ancora oggi sentiamo.

Noi abbiamo solo voglia di lavorare, crediamo in quello che stiamo facendo, non ci fermiamo davanti al “Dio Denaro”, non sappiamo che cosa sia, tutto quello che facciamo lo facciamo con il cuore. Non è detto che fare le cose con il cuore siano cose di basso livello, dalla mia esperienza posso dire che ho visto fare cose con il cuore che vanno aldilà della forza del “Dio Denaro”. Ho visto squadre costruite per la salvezza vincere campionati, quindi il mio pensiero è unico; alla fine il lavoro paga.

Quindi io penso che, noi avendo a cuore le sorti di questa squadra e della nostra città, avendo un gruppo societario che sta programmando non da oggi ma da un bel pò e lavorando sodo come stiamo facendo e forse e ribadisco forse, perchè il lavoro programmatico della società forse nel breve termine comincerà a portare i suoi frutti, con l’aiuto di qualcuno che voglia sposare la causa bianconera ci impegneremo a riportare il Nola dove può arrivare, sempre se Nola ed alcuni nolani, sono disposti a cambiare mentalità, perchè Nola ed i Nolani non devono vivere del passato, Nola oggi manca da più di venti anni dal calcio professionistico e sono più di dieci anni che assistiamo alla comparsa ed alla scomparsa di fantomatiche società che promettono e non hanno mai mantenuto.

E’ la mentalità che deve cambiare, non dobbiamo pretendere di arrivarci subito ma dobbiamo crescere e costruire qualcosa che dia continuità e che non sia la solita meteora che brilla per pochi anni e poi torna nel suo oblio. Noi ce la metteremo tutta con tutti i nostri mezzi per riportare il Nola ai livelli di un tempo.”

Chiare sono le idee del Direttore Generale, nel corso della prossima settimana verranno annunciati nuovi innesti in rosa e la data dell’inizio dell’attività sportiva della S.S. NOLA 1925.