IL NUOVO NOLA LANCIA LA SFIDA

L'entusiasmo dei ragazzi della S.S. Nola 1925: l'obiettivo è stupire!

Serata di festa, brindisi e presentazioni ufficiali per la nuova compagine societaria bianconera

Il presidente De Lucia: “Abbiamo bisogno del supporto di tutti, vogliamo gestire lo Sporting Club”

Il tavolo della presentazione con le istituzioni locali che hanno portato il loro personalissimo augurio alla nuova società

Il tavolo della presentazione con le istituzioni locali che hanno portato il loro personalissimo augurio alla nuova società

La serata dell’orgoglio e del futuro bianconero è stata un gran successo. Nella splendida cornice della Chiesa dei S.S. Apostoli di Nola, alla presenza dell’On. Paolo Russo, dell’On. Massimiliano Manfredi e dell’Assessore allo Sport del Comune di Nola, Carmela De Stefano, è stato ufficialmente varato il nuovo corso dell’S.S. Nola 1925. Anno nuovo, nuovo Nola, recitava lo slogan coniato dalla società bianconera che nell’augurare un buon 2018 ai suoi tifosi, ha voluto presentarsi mettendo in chiaro progetti, strategie e sogni.

Un mese fa l’ingresso di alcuni giovani professionisti nolani in società mossi dall’amore per la propria città e la passione bianconera. Nuove idee e nuove risorse che hanno portato a Nola grandi calciatori (Scielzo, D’Abronzo, Olivieri e Improta su tutti), ed un tris di vittorie che ha riacceso l’entusiasmo di una piazza che pareva essersi smarrito.

“La qualità di una città si misura anche dalla qualità della sua squadra di calcio – ha esordito l’On. Paolo Russo – e Nola è stata una grande squadra che adesso, grazie all’ingresso in società di nuovi coraggiosi giovani imprenditori, intende tornare a vincere ed entusiasmare”.

“Sono un grande tifoso del Nola prima ancora che socio ed amico di questa compagine – ha proseguito l’On. Massimiliano Manfredi – è a maggior ragione mi sento in dovere, in quanto uomo delle istituzioni, di dare a questa società massimo supporto. Forza Nola”.

“Questa società ha fatto passi da gigante – ha commentato l’Assessore allo Sport del Comune di Nola, Carmela De Stefano – ed ora ha trovato nuova forza e nuovo entusiasmo grazie ad un gruppo di giovani nolani che vogliono riportare questa squadra alla competitività di un tempo. La procedura di affidamento dello Sporting Club è un Iter avviato che dovrebbe chiudersi in poco tempo. Ai tifosi che dico di tornare allo stadio a tifare Nola”.

L'affetto dei tifosi del Nola ha fatto da cornice all'evento presso la Chiesa dei SS Apostoli

L’affetto dei tifosi del Nola ha fatto da cornice all’evento presso la Chiesa dei SS Apostoli

“Abbiamo tanto da fare per tornare a definirci una grande realtà – ha esordito il neo presidente dell’Ss Nola 1925, Alfonso De Lucia – i nuovi soci, con le loro nuove idee ed i sacrifici economici hanno fornito la base necessaria per rilanciare questa società. Adesso abbiamo bisogno del supporto della città, dei tifosi che mi auguro tornino a starci accanto, e di una casa. A tal proposito voglio ribadire che abbiamo trovato nell’amministrazione comunale un confronto reale e soprattutto propositivo per prendere in gestione lo Sporting Club. Per noi significherebbe davvero tanto – ha concluso De Lucia – un passo deciso verso un futuro di alto profilo”.

Prima di concludere con il brindisi di fine anno, sono stati presentati i calciatori della Ss Nola 1925 accolti dai fragorosi applausi dei presenti. Mercoledì 3 gennaio alle 14:30 allo Sporting Club di via Seminario i bianconeri sfideranno il Picciola nella semifinale di andata di Coppa. Un appuntamento con la storia, una storia da tingere di bianconero.