PARI DA GRANDE CON L’AUDAX: GRANDE PRESTAZIONE DEI BIANCONERI

Grande entusiasmo allo Sporting Club per Nola-Cervinara

Grande prova dei bianconeri con il Cervinara: almeno due grandi occasioni sprecate nella ripresa

Salvatore Colonna: “Abbiamo giocato un’ottima partita contro una grande: è mancato solo il gol”

Un grande Nola non è bastato per riuscire ad avere la meglio dell’Audax Cervinara. Al termine di 90 minuti di dura battaglia, scanditi dalla pioggia, i bianconeri di mister Liquidato hanno chiuso sullo 0-0 il big match della 26esima giornata del Girone B di Eccellenza. Dopo un primo tempo molto combattuto ed una ripresa completamente dominata da capitan Schioppa e compagni, i circa 350 spettatori che, nonostante il maltempo, hanno gremito le gradinate dello Sporting Club di via Seminario in occasione della “Giornata Bianconera”, hanno tributato un lungo e sentito applauso ai 22 splendidi protagonisti della partita. Alla luce di questo pareggio Nola e Cervinara si confermano rispettivamente al terzo e al quarto posto in classifica con 44 e 46 punti con l’Agropoli (vittorioso con il Costa d’Amalfi) volato a +3.

Un momento della sfida tra Nola e Cervinara

Un momento della sfida tra Nola e Cervinara

Contro il forte e lanciatissimo Cervinara di Befi e Colarusso, mister Liquidato, dovendo fare i conti con le assenze di Cossentino, Gioventù e Tagliamonte, opta per un 3-5-2 con Mocerino, Schioppa e Lenci in difesa, Paradisone e Falivene esterni di centrocampo, Olivieri, Vaccaro e Sacco in mediana, e Scielzo-Colonna in attacco. Le scelte del tecnico bianconero pagano subito dividendi con il Nola che prende il dominio del campo costringendo il Cervinara a tentare sterili ripartenze. Nel corso dei primi 45’, molto intensi ma poco spettacolori, i bianconeri (in maglia arancione) provano a pungere con Vaccaro prima e soprattutto Colonna. Quest’ultimo, su perfetto lancio di Mocerino al 30’ alza troppo il pallonetto che avrebbe messo fuorigioco l’estremo difensore dell’Audax, Bruno. Nella ripresa il Nola schiaccia il Cervinara con maggior intensità. Su un calcio di punizione di Vaccaro dalla destra, Scielzo manca l’appuntamento con il gol a due passi dalla linea di porta disturbato da uno svarione difensivo. Pochi minuti dopo il solito Vaccaro su calcio da fermo dal limite impegna Bruno che respinge con i pugni sulla testa di Scielzo che però si divora la rete del vantaggio. Pochi minuti e  stavolta è l’arbitro a strozzare il grido di gioia dei padroni di casa quando al termine di un mischione nell’area del Cervinara annulla la zampata vincente di Olivieri ravvisando un fallo su Taddeo. L’ultima chance capita sulla testa di Mocerino su cross di Falivene: il difensore del Nola indovina lo stacco giusto volando sulle teste di tutti ma la sua incocciata sorvola di un niente la traversa. Proprio allo scadere il Cervinara sfiora la rete della beffa: Avino sbaglia il rinvio, Russolillo si involta verso la porta bianconera ma trova in Avino un ostacolo insormontabile. Finisce 0-0 applausi per tutti, a vincere è stato il calcio grazie ad Audax Cervinara e Nola. Da sottolineare la bella e rumorosa presenza di circa 100 tifosi irpini.

“E’ mancato solo il gol – ha dichiarato al termine della partita l’attaccante del Nola, Salvatore Colonna – abbiamo giocato molto bene interpretando la sfida proprio come ci aveva chiesto il mister. Il Cervinara è una grande squadra ma credo che siamo riusciti a dimostrare che qui e contro noi nessuno può imporre il proprio gioco. C’è un pizzico di rammarico per le reti sbagliate ma allo stesso tempo soddisfazione per come abbiamo giocato. Infine voglio fare un ringraziamento ai nostri tifosi. Oggi nonostante la pioggia sono stati al nostro fianco – ha concluso Salvatore Colonna – supportandoci per tutti i novanta minuti”.